News

Home > News > La scherma apre il Gran Gala dello Sport a Margherita di Savoia. Martino: «Foggia 2019 grande chance di sviluppo territoriale»
30 Set 2018

La scherma apre il Gran Gala dello Sport a Margherita di Savoia. Martino: «Foggia 2019 grande chance di sviluppo territoriale»

MARGHERITA DI SAVOIA - È stata la scherma ad inaugurare il Gran Gala dello Sport a Margherita di Savoia, svoltosi presso l’anfiteatro comunale “Giuseppe Piazzolla” ed organizzato dall’amministrazione comunale del paese delle Saline. Una kermesse voluta per celebrare le eccellenze dello sport nella cittadina del Basso Tavoliere e che ha lanciato idealmente un ponte verso i Campionati Europei Giovani e Cadetti in programma a Foggia dal 20 febbraio al 3 marzo 2019.

La serata, presentata dal giornalista Siro Palladino e dal conduttore radio-televisivo Lele Procida, si è aperta proprio con una breve esibizione di fioretto con in pedana Francesco Pio Iandolo e Ludovica Di Mola del Circolo Schermistico Dauno, premiati dagli organizzatori per i prestigiosi risultati conseguiti nella stagione da poco conclusa.

È poi intervenuto Renato Martino, presidente del Comitato Organizzatore Foggia 2019, che ha evidenziato le cifre della ormai sempre più vicina rassegna continentale: «Gli Europei Giovani e Cadetti rappresentano l’appuntamento più ambito dal punto di vista organizzativo perché vedono la partecipazione di circa 1250 atleti di età compresa tra i 14 e i 19 anni, provenienti da oltre 40 diverse Federazioni, che portano al seguito tecnici e famiglie: sono cifre importanti che testimoniano come un evento del genere possa essere anche una straordinaria opportunità di promozione turistica e di marketing territoriale. Colgo l’occasione per invitare tutti sin d’ora al Quartiere Fieristico di Foggia che ospiterà per dieci giorni il meglio della scherma europea a livello giovanile».

In rappresentanza del Consiglio Regionale FIS ha preso la parola Antonio Tanzi, che ha portato i saluti del Presidente di Federscherma Puglia Matteo Starace: «La scherma pugliese – ha detto – vanta una grande tradizione ed è per questo che siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti. Per la diffusione della nostra disciplina è importante essere presenti in appuntamenti come questo, che portano la scherma in piazze dove ancora non c’è un club di scherma: la politica dei nostri club è quella di incentivare la partecipazione soprattutto dei più giovani per favorire la formazione delle nuove leve».